Fattorini : “Per la prima volta il Natale a Siena è un complesso progetto di sinergia tra arte, sostenibilità, turismo e commercio”

L’assessore al commercio e turismo ha risposto all’interrogazione di Alessandro Masi (Pd)

Data di pubblicazione:
Tipologia della notizia
Comunicati stampa

Corpo

All’interrogazione di Alessandro Masi (Gruppo Per Siena) in merito al Natale a Siena 2022 ha risposto oggi, mercoledì 30 novembre, in consiglio comunale, l’assessore al commercio e turismo Stefania Fattorini, che dopo l’illustrazione del consigliere, ha risposto condividendo la meraviglia dello stesso Masi “che è anche la mia, sul polverone legato al Natale che è apparso sulla stampa” sottolineando che “andrebbe, invece, evidenziato il fatto che per la prima volta la città ha un progetto natalizio dove è stata sviluppata una complessa sinergia tra arte, sostenibilità, turismo e commercio”.

L’assessore ha precisato che “le procedure si sono svolte correttamente, con frequenti e continui incontri fra tutti gli operatori interessati. L’amministrazione ha valutato, come suo dovere, tutti i progetti presentati orientandosi su quello in grado di garantire un vantaggio economico e, in modo approfondito, anche il risparmio energetico alla luce anche del momento critico nazionale che stiamo vivendo su questi fronti”.

Fattorini ha poi spiegato che “l’associazione Vivi Montepulciano, che si pone l’obiettivo di valorizzare il territorio delle terre senesi, ci ha messo in contatto con le ditte che compongono il progetto natalizio pensato per Siena, con le quali stiamo procedendo nella formalizzazione degli atti di affidamento sulla base dei preventivi da loro presentati”.

Come richiesto dall’interrogante l’assessore ha quindi elencato le ditte più rilevanti del progetto che sono: “Avuelle srl di Calenzano per il progetto di videomapping il cui preventivo è pari a 58.000 euro più iva; Genovesi Luminarie srl di Altopascio (Lucca) per l’illuminazione del centro storico (preventivo di 136.000 euro più iva); ed infine per l’istallazione delle stelle in Piazza Matteotti per un totale di 3.000 euro più iva della Zenone di Tullio Zenone di Mezzomerico (Novara). Per un costo complessivo di 197.000 euro oltre l’iva”.

 

Il consigliere Alessandro Masi (Gruppo Pd) ha detto che “sicuramente è stata una risposta puntuale però tutta la situazione complessiva mi lascia insoddisfatto. Ritengo che sia opportuno porre l’attenzione sul fatto che il Natale è importante per la nostra città e arrivare ad una discussione così forte credo che poi lasci fraintendimenti e non faccia bene alla città. Sciupa alla fine la festa soprattutto dopo un anno così difficile. La raccomandazione è che ci sia per il futuro più attenzione e dialogo nella progettazione del Natale a Siena”.

 

Ufficio Stampa Comune di Siena

Ultimo aggiornamento

30/11/2022, 12:36