Fortezza Medicea, pubblicato l’avviso pubblico per la stagione estiva

Dettagli della notizia

Le domande da presentare entro il 15 aprile, assegnazione per tre anni

Data:

22 marzo 2024

Data scadenza:

24 maggio 2024

Tempo di lettura:

5 min

palazzo comunale
palazzo comunale

Descrizione

Il Comune di Siena ha pubblicato oggi, venerdì 22 marzo, sull’Albo Pretorio l’avviso pubblico per la concessione della porzione dell'immobile di proprietà comunale posto in Siena, Fortezza Medicea individuata nell’area esterna Bastione San Domenico e Piazza della Libertà ai fini della valorizzazione ai sensi del “Regolamento per la valorizzazione del patrimonio immobiliare” della stessa amministrazione comunale.

“Il Comune di Siena – si legge nell’avviso - intende espletare un avviso di selezione pubblica con il quale individuare un operatore economico interessato alla concessione dell'immobile di proprietà comunale a Siena, Fortezza Medicea, area esterna Bastione San Domenico e Piazza della Libertà, attraverso la presentazione di un progetto di valorizzazione che ne assicuri migliori condizioni di fruizione pubblica, utilizzazione e redditività e che consenta, possibilmente, un’animazione culturale durante il periodo estivo dell'area e un'adeguata promozione delle realtà locali, dei prodotti del territorio anche sinergica rispetto agli indirizzi dell’amministrazione”.

La concessione in oggetto avrà durata di anni tre (2024/2025/2026) per un periodo compreso tra maggio e ottobre non inferiore a novanta giorni, tenendo conto che per il 2026 la concessione potrà essere soggetta a modifiche causa lavori di ristrutturazione. Per l’anno 2024 il periodo di concessione va dal 20 maggio al 15 settembre; l’allestimento dell’area esterna del Bastione San Domenico potrà avvenire a partire dal 15 maggio 2024, mentre l’inizio dell’allestimento dell’area interna (Piazza della Libertà) potrà avvenire dal 7 giugno. Tutte le attività dovranno terminare il 15 settembre 2024: entro tale data nella Piazza della Libertà dovranno inoltre essere conclusi lo smontaggio di tutte le attrezzature e/o strutture e il ripristino dei luoghi nello stato precedente. Nel Bastione San Domenico le iniziative potranno aver luogo fino al 15 settembre 2024 e successivamente occorrerà procedere al disallestimento e al ripristino dell’area entro il 30 settembre 2024.

“Il gestore – si legge ancora - dovrà perseguire l’interesse primario, in sinergia con gli indirizzi dell’amministrazione, di promuovere la valorizzazione culturale, ma anche la sostenibilità nell’utilizzo di detti spazi, quest’ultima intesa non solo dal punto di vista ambientale, ma anche come massima inclusione delle realtà locali operanti nel settore culturale, dei diversi target e dei molteplici portatori di interesse, nonché della promozione dei prodotti del territorio. Negli spazi in concessione potranno essere realizzate, esclusivamente in occasione degli eventi, postazioni per la somministrazione accessoria temporanea di alimenti e bevande a cura del soggetto organizzatore, previa comunicazione alle autorità competenti e nel rispetto dell’articolo 52 della Legge Regionale Toscana numero 62 del 2018. L’area di ristoro dovrà essere minoritaria rispetto all’area destinata alla programmazione artistico culturale e ricreativa e conformarsi alle seguenti condizioni: il punto di ristoro dovrà essere gestito solo dall’assegnatario dello spazio culturale e non è ammessa pertanto la sub concessione, anche parziale, pena la revoca dell’assegnazione; l’assegnatario dovrà rispettare tutte le norme igienico-sanitarie, quelle relative al commercio, alla somministrazione e, più in generale, tutta la normativa vigente in materia per l’esercizio delle attività previste, acquisendo i necessari titoli abilitanti. All'assegnatario spetterà, inoltre, l'obbligo giuridico del controllo affinché l'affluenza degli utenti non sfoci in condotte contrastanti con le norme poste a tutela dell'ordine, della tranquillità pubblica e del decoro”.

“Ogni attività – prosegue sempre il documento - dovrà svolgersi in sinergia con gli indirizzi dell’amministrazione, al fine di promuovere la valorizzazione culturale, ma anche la sostenibilità nell’utilizzo di detti spazi, quest’ultima intesa non solo dal punto di vista ambientale, ma anche come massima inclusione delle realtà locali operanti nel settore culturale, dei diversi target e dei molteplici portatori di interesse, nonché della promozione dei prodotti del territorio. Sul Bastione San Domenico è raccomandata attività musicale che per le caratteristiche sonore e acustiche non crei disturbo ai luoghi circostanti”.

“Viene ammessa – si legge - una serata a settimana con l’effettuazione di dj set esclusivamente nell’area di Piazza della Libertà. Per le attività culturali in particolare: dovrà essere previsto un direttore artistico che curi la programmazione artistico/culturale; le attività dovranno essere fruite da tutti i cittadini ed avere accesso libero e gratuito. Solo per eventi di particolare prestigio artistico-culturale, realizzati nella Piazza della Libertà, quale contributo alla copertura dei costi complessivi degli stessi, potrà essere prevista la bigliettazione, previo assenso da parte dell’amministrazione comunale”.

“Il calendario delle iniziative – specifica l’avviso - dovrà preventivamente essere approvato dal Comune di Siena, così come ogni altra attività proposta dall’assegnatario che venga eventualmente programmata anche durante lo svolgimento della manifestazione. La concessione avverrà a fronte del pagamento di un canone forfettario a base d’asta valutato in complessivi 5mila euro oltre Iva in ragione di anno”.

“Possono partecipare – conclude l’avviso - alla selezione singolarmente o anche in forma associata o consortile gli operatori economici che svolgano attività di produzione, distribuzione, commercio, tutela e promozione nel campo culturale. Gli operatori economici interessati potranno partecipare facendo pervenire esclusivamente a mano oppure a mezzo del servizio di raccomandata del servizio postale o tramite servizio di posta celere ovvero mediante corriere o agenzia di recapito autorizzati entro le ore 12:00 del giorno 15 aprile 2024, apposito plico chiuso, che deve essere indirizzato al Comune di Siena – Direzione affari generali e istituzionali – Servizio stazione unica appaltante, gare e Contratti – Piazza Il Campo, 1 – 53100 Siena e recare all’esterno, oltre all’indirizzo del destinatario, l’indicazione del mittente (ragione sociale e indirizzo completo) e la seguente dicitura: “Avviso pubblico per la concessione della porzione dell’immobile di proprietà comunale posto in Siena, Fortezza Medicea individuata nell’area esterna Bastione San Domenico e piazza della Libertà ai sensi del regolamento per la valorizzazione del patrimonio immobiliare del Comune di Siena. domanda di partecipazione. È altresì obbligatorio il sopralluogo sugli immobili e sui luoghi oggetto di concessione. I soggetti interessati a partecipare alla procedura, al fine di formulare un’offerta ponderata e consapevole delle caratteristiche dell’immobile dovranno effettuare un sopralluogo conoscitivo dello stesso. Gli appuntamenti per la visita dei luoghi saranno fissati contattando il Servizio politiche culturali, telefono 0577/292628-2161-2128 email: eventi@comune.siena.it”.

Ufficio Stampa Comune di Siena

Ultimo aggiornamento

16/04/2024, 13:31

cookies