Il Museo Civico

In evidenza: dal 13 gennaio 2022 la sala della Pace resterà chiusa per l'intervento di manutenzione conservativa al ciclo con le Allegorie e Effetti del Buono e Cattivo Governo di Ambrogio Lorenzetti.

In evidenza: dal 13 gennaio 2022 la sala della Pace resterà chiusa per l'intervento di manutenzione conservativa al ciclo con le Allegorie e Effetti del Buono e Cattivo Governo di Ambrogio Lorenzetti.

Il Museo

Ospitato al primo piano del Palazzo Pubblico, al Museo Civico, si accede dal cortile del Podestà. Il percorso espositivo ha inizio con una vasta Quadreria (attualmente in fase di riallestimento) per continuare poi con la sala del Risorgimento, sulle cui pareti campeggia un monumentale ciclo di affreschi con episodi della vita di Vittorio Emanuele II, primo sovrano dell’Italia unita. Oltrepassando le due contigue sale: quella di Balìa, con dipinti murali eseguiti nei primi anni del Quattrocento da Spinello Aretino e Martino di Bartolomeo, e quella dei Cardinali nelle cui teche si conservano pregevoli cofani intagliati, si accede alla sala del Concistoro celebre per la volta, realizzata da Domenico Beccafumi tra il 1529 e il 1535, con episodi di virtù civica tratti dalla storia greca e romana. A destra si accede, percorrendo un corridoio sulla cui sinistra si apre la Cappella realizzata all’inizio del XV secolo e decorata dal pittore Taddeo di Bartolo, alla contigua sala del Mappamondo che prende il nome dal perduto disco di pergamena sul quale Ambrogio Lorenzetti dipinse nel 1344 i possedimenti dello stato senese e il mondo allora conosciuto. Si tratta dell’ambiente più vasto del Palazzo Pubblico, destinato fin dall’origine alle riunioni del Consiglio Generale della Repubblica. La parete breve a sinistra ospita la celeberrima Maestà, dipinta da Simone Martini tra il 1315 e il 1321, tra i massimi capolavori del gotico europeo, mentre sul registro alto della parete opposta lo stesso Simone realizzò la conquista del Castello di Montemassi in Maremma da parte del Capitano di Guerra Guidoriccio da Fogliano, avvenuta nel 1328, a testimonianza dei successi politici e militari raggiunti dallo Stato senese in quegli anni. Il vano adiacente è detto sala della Pace o del Buon Governo in virtù del messaggio esplicito che vi è rappresentato. L’esteso ciclo di affreschi, che qui si trova, dipinto da Ambrogio Lorenzetti tra il 1338 e il 1339, raffigura infatti l’Allegoria del governo dei “Nove”, signori di Siena dal 1287 al 1355, con gli effetti sulla città e sulla campagna. La visita termina con la sala dei Pilastri (attualmente in fase di riallestimento) dove si conservano varie opere di pittura e scultura senese del XIV e XV secolo. Del percorso museale fa inoltre parte la monumentale loggia trecentesca che offre un’ampia visuale sulla vallata retrostante il Palazzo.

il buongoverno _ particolare

Attività

Il Museo Civico di Siena individua nella definizione di "museo" formulata dall'ICOM (International Council of Museum) la propria missione, ne condivide le finalità generali e ne circosctive le azioni in relazione alla propria natura, alle categorie di materiali di propria pertinenza e agli ambiti disciplinari di riferimento. È un’istituzione pubblica permanente senza fini di lucro, al servizio della comunità, aperta al pubblico, il cui scopo primario è quello di custodire, conservare, valorizzare e promuovere lo studio e la conoscenza del patrimonio culturale della città, al fine sia di preservare la memoria del passato sia di promuovere la conoscenza di strumenti critici utili alla migliore comprensione del presente.

Il Museo, assolve alla propria missione attraverso:

  • la conservazione, il restauro la tutela, la documentazione, l'esposizione, l'accrescimento dei beni e delle collezioni in relazione alla propria missione;

  • lo studio e la divulgazione della conoscenza del proprio patrimonio artistico e del suo profondo legame con la storia civile e artistica di Siena;

  • la programmazione, la cura e l'aggiornamento dell'inventariazione e della catalogazione dei propri beni, secondo i criteri individuati dal MIC;

  • la realizzazione e promozione di pubblicazioni mostre ed eventi culturali che favoriscano la conoscenza del patrimonio del museo in rapporto alla città e al suo territorio, in compartecipazione con associazioni, enti pubblici e privati nazionali e internazionali.

Orari e Biglietti

Orari:

Dal 1 novembre  al  28 febbraio

ore 10,00-18,00 (chiusura biglietteria e ultimo ingresso ore 17,15)

Natale - chiuso

Capodanno, ore 12-18 (chiusura biglietteria e ultimo ingresso ore 17,15)

Dal 1 marzo  al 31 ottobre*

ore 10,00-19,00 (chiusura biglietteria e ultimo ingresso ore 18,15)

* Gli orari potranno subire modifiche da 29 giugno al 2 luglio e dal13 al 16 agosto


Ingressi:*

Tariffa unica: (con e senza prenotazione dal 13 gennaio 2022)  € 6,00

Ridotto istituzioni formative, gruppi scolastici: € 4,50 senza prenotazione€ 4,00 con prenotazione.

Famiglia € 22,00 (2 adulti + minori con età superiore a 11 anni).

Gratuito: residenti nel Comune di Siena, minori di 11 anni, scuola pubbliche ed Università senesi, docenti e accompagnatori (1 accompagnatore per ogni gruppo di almeno 10 persone), portatori di handicap e accompagnatori, giornalisti.

    Biglietti cumulativi

    Museo Civico + Santa Maria della Scala: € 14,00 (validità 2 giorni)

    Museo Civico + Torre del Mangia: € 15,00 (validità 1 giorno):

    Museo Civico + Santa Maria della Scala + Torre del Mangia: € 20,00 (validità 2 giorni)

    Famiglia (2 adulti + minori con età superiore a 11 anni): € 40,00 (validità 2 giorni)

    Biglietti integrati

    Museo Civico + Santa Maria della Scala + Pinacoteca Nazionale di Siena: € 20,00

    Museo Civico + Santa Maria della Scala + Torre del Mangia + Pinacoteca Nazionale di Siena: € 25,00

    * Gli ingressi al Museo Civico sono comprensivi anche delle mostre temporanee in svolgimento ai Magazzini del sale

    Info e Prenotazioni

    Per info e prenotazioni è possibile telefonare ai numeri 0577-292614/15 dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,30, oppure inviare una richiesta all'indirizzo: ticket@comune.siena.it. Per la richiesta di prenotazione è necessario indicare: nome e cognome, data della visita, ora di ingresso, N. partecipanti, recapito telefonico.

    I biglietti integrati non sono prenotabili e possono essere acquistati esclusivamente presso le biglietterie del Museo Civico e del Santa Maria della Scala.

    Tutti i biglietti che includono l'ingresso alla Torre del Mangia non sono prenotabili e possono essere acquistati esclusivamente presso la biglietteria del Museo Civico e Torre del Mangia

    I biglietti del Museo Civico e i cumulativi Museo Civico e Santa Maria della Scala sono disponibili anche online: 

    Contatti

    N. tel. interno Museo: 0577 292232

    Ufficio MUSEI: museocivico@comune.siena.it

    Avvertenze alla visita

    Dal 1° aprile 2022, con l’entrata in vigore del decreto-legge 24 marzo 2022, n.24, che stabilisce la fine dello Stato di emergenza, cambiano le modalità di accesso ai luoghi della cultura e dello spettacolo.

    MUSEI, MOSTRE, ARCHIVI E BIBLIOTECHE
    Dal 1° aprile 2022, per l’accesso a musei, parchi archeologici, mostre, archivi, biblioteche e altri luoghi della cultura non è più richiesto il possesso del green pass rafforzato, né di quello base. Resta l’obbligo di utilizzo di mascherine chirurgiche.

     

     

     

     

     

    Il museo Civico di Siena

    Ultimo aggiornamento

    05/04/2022, 14:23