Cosa è la Carta europea per la parità e l'uguaglianza di donne e uomini nella vita locale e regionale

La Carta europea per la parità e l’uguaglianza di donne e uomini nella vita locale e regionale è stata elaborata – nell’ambito di un progetto sostenuto dalla Commissione Europea – dal Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (CCRE) e dai suoi partners nel corso della XXIII assemblea tenutasi ad Innsbruck nel maggio 2006. 

L’Associazione Italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (AICCRE) - Federazione Toscana  ha da anni iniziato una campagna di sensibilizzazione dei Comuni Toscani affinché sottoscrivano ed applichino  tale documento. Infatti,  in attuazione del principio di sussidiarietà, gli ideatori della Carta si rivolgono agli Enti locali e regionali d’Europa – le autorità più vicine ai cittadini – con l’obiettivo di introdurre la parità di genere nella vita di tutti i giorni in ambito locale.

 

La Regione Toscana, la Proivincia di Siena e il Comune di Siena hanno aderito alla Carta, allo scopo  di dare attuazuone ad un principio fondamentale del diritto comunitario e della nostra Costituzione, quello dell'uguaglianza fra donne e uomini. La carta infatti mira a far mettere in campo tutte quelle azioni che garantiscano il godimento del diritto di  pari opportunità fra donne e uomini a tutti i livelli – politico, economico, sociale e culturale.

 

 

Ultimo aggiornamento

08/02/2022, 12:30