ACCREDITAMENTO - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Logo Comune di Siena
 

ACCREDITAMENTO

La Legge R.T. n. 82 del 28.12.2009 e successive modifiche ed integrazioni, disciplina l’accreditamento delle strutture residenziali e semiresidenziali pubbliche e private, dei servizi di assistenza domiciliare e degli altri servizi alla persona, compresi quelli che operano nelle aree dell’integrazione socio sanitaria, al fine di promuovere la qualità del sistema integrato dei servizi e delle prestazioni e l’adeguatezza alla soddisfazione dei bisogni, nonché favorire la pluralità dell’offerta dei servizi.

Per accreditamento istituzionale si intende il riconoscimento del possesso dei requisiti previsti dalla legge sopra citata che attengono all’intero processo di produzione, erogazione e fruizione dei servizi, rispettivamente per le strutture autorizzate, per i servizi di assistenza domiciliare e per gli altri servizi alla persona.

Con l’espressione “altri servizi alla persona”, si intende il complesso dei servizi tesi a garantire l’uguaglianza rispetto a differenti stati di bisogno, la valorizzazione delle capacità e delle risorse personali, nonché il sostegno alla autonomia dei soggetti permanentemente o temporaneamente non autosufficienti o comunque in situazioni di disagio, anche in relazione alla fruizione dei servizi stessi.

L'accreditamento può essere richiesto dal Legale Rappresentante:

  • delle strutture pubbliche e private individuate dall’articolo 21, comma 1, della l.r. 41/2005, in possesso dell’autorizzazione al funzionamento;
  • dei soggetti pubblici e privati, compresi gli enti e organismi a carattere non lucrativo, per l’erogazione dei servizi di assistenza domiciliare e degli altri servizi alla persona (art. 7, c.1 l.r. 82/2009);
  • dagli operatori individuali per l’erogazione dei servizi di assistenza domiciliare (art. 7, c.2 l.r. 82/2009).

 

AGGIORNAMENTO

Con l’approvazione della Delibera di Giunta Regionale n. 245 del 15/03/2021 e della Delibera di Giunta Regionale n. 289 del 22/03/2021 si è completato il nuovo quadro normativo regionale di riferimento per l’accreditamento del sistema sociale integrato. Viene abrogato il precedente DPGR 3 marzo 2010, n. 29/R e ad oggi i nuovi riferimenti normativi per l’accreditamento del sistema sociale integrato Regione Toscana, sono:

• L.R.T. n. 82 del 28 dicembre 2009 "Accreditamento delle strutture e dei servizi alla persona del sistema sociale integrato"

• Decreto del Presidente della Giunta Regionale 11 agosto 2020, n. 86/R, che è il nuovo Regolamento di attuazione della l.r. 28 dicembre 2009, n. 82;

• Delibera di Giunta Regionale n. 245 del 15-03-2021, avente ad oggetto "Articolo 3, commi 5 e 6 della l.r. 82/2009: approvazione dei requisiti specifici delle strutture residenziali, semi residenziali e dei servizi per l'assistenza domiciliare ai fini dell'accreditamento e degli indicatori per la verifica dell'attività svolta e dei risultati raggiunti";

• Delibera di Giunta Regionale n. 289 del 22-03-2021 avente ad oggetto "D.G.R. n.245/2021 "Articolo 3, commi 5 e 6 della l.r. 82/2009: approvazione dei requisiti specifici delle strutture residenziali, semi residenziali e dei servizi per l'assistenza domiciliare ai fini dell'accreditamento e degli indicatori per la verifica dell'attività svolta e dei risultati raggiunti". Modifica per correzione errori materiali";

•  Decreto Dirigenziale n. 4980 del 26-03-2021 avente ad oggetto "Decreto Dirigenziale n. 235 del 13/01/2014: aggiornamento modulistica e sostituzione dell'allegato 1 con l'allegato 1bis".

CAMBIAMENTI SOSTANZIALI INTRODOTTI CON LE NUOVE NORMATIVE:

-  cambio della governance dell’accreditamento per le strutture soggette ad autorizzazione (ex art. 21 l.r. 41/2005), che dal Comune passa alla Giunta Regionale, mentre la governance dell’accreditamento dei servizi permane in capo ai Comuni;

- utilizzo dei sistemi informativi per la gestione delle procedure di accreditamento, sia per le strutture che per i servizi, che prevedono come interfaccia i SUAP dei Comuni competenti per territorio.

L’applicazione della nuova normativa, prevede come primo adempimento, a norma dell’art. 13 della l.r. 82/2009:

• per le strutture già accreditate, che entro un anno dall’approvazione della Deliberazione di Giunta Regionale 245/2021 e Deliberazione di Giunta Regionale n. 289/2021 si adeguino ai requisiti generali e specifici e comunichino, entro tale termine, a pena di decadenza, l’avvenuto adeguamento alla Regione, utilizzando il portale STAR raggiungibile tramite lo sportello SUAP del Comune.

• per i servizi di assistenza domiciliare erogati da organizzazioni già accreditati, che entro un anno dall’approvazione della Deliberazione di Giunta Regionale 245/2021 e Deliberazione di Giunta Regionale n. 289/2021, si adeguino ai requisiti generali e specifici e comunichino, entro tale termine, a pena di decadenza, l’avvenuto adeguamento al Comune competente per territorio, utilizzando il portale STAR raggiungibile tramite lo sportello SUAP del Comune;

• per gli altri servizi alla persona già accreditati, che entro un anno dall’approvazione della Deliberazione di Giunta Regionale 245/2021 e Deliberazione di Giunta Regionale n. 289/2021, si adeguino ai requisiti e comunichino, entro tale termine, a pena di decadenza, l’avvenuto adeguamento al Comune competente per territorio, utilizzando il portale STAR raggiungibile tramite lo sportello SUAP del Comune;

• per i servizi di assistenza domiciliare erogati da operatore individuale (Assistenti familiari) già accreditati, considerando il combinato disposto dell’art. 13 e dell’art. 7, comma 2, della l.r. 82/2009, che entro un anno dall’approvazione delle Deliberazioni di Giunta Regionale n. 245 del 15/03/2021 e n. 289 del 22/03/2021, a pena di decadenza,  presentino al SUAP del Comune, l'istanza per l'accertamento del possesso dei requisiti.

Quanto sopra indicato riguarda le strutture e i servizi già accreditati. Per quanto riguarda le nuove strutture che intendono accreditarsi, il riferimento normativo è l’art. 4 della l.r. 82/2009.

Per quanto riguarda i nuovi servizi che intendono accreditarsi, il riferimento normativo è l’art. 7 della l.r. 82/2009.

Si precisa, inoltre, che con l’applicazione del nuovo sistema normativo sull’accreditamento, tutte le precedenti scadenze riguardanti trasmissioni di indicatori e sistemi dei controlli per le strutture ed i servizi già accreditati, non sono più valide, in quanto trova applicazione la nuova normativa, con il suo correlato nuovo sistema di trasmissione delle check list degli indicatori e il nuovo sistema dei controlli.

 

Il Portale regionale STAR è raggiungibile tramite  Portale SUAP del Comune al seguente link:: http://aida.toscana.it/as/ss/home?idcomune=I726&utm_source=Comune%20di%20Siena&utm_medium=website&utm_campaign=/Servizi-Online

 

Contatti:

Graziella Vallone (Direzione Welfare e promozione del benessere della Comunità -Servizio Sociale, Terzo Settore e raccordo con SdSS)

graziella.vallone@comune.siena.it

tel. 0577/292624

 

Normativa di riferimento

Legge n. 82- 2009 (55kB - PDF)