R-7 - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Logo Comune di Siena
 

R-7

1) AVVISO SUL PARABREZZA

---- Per le violazioni che NON COMPORTANO la decurtazione dei punti sulla patente di guida, l'AVVISO può essere pagato entro 20 giorni in forma scontata del 30%, dopo 10 giorni dalla data di accertamento, con le seguenti modalità:

a) Presso tutte le filiali della Banca "MONTE DEI PASCHI DI SIENA" di tutta Italia, negli orari di apertura di queste e senza alcun addebito di commissione (transazione EPOS).

b) Tramite servizio online con carta di credito sul sito WEB del Comune di Siena all'indirizzo  https://pagamenti.comune.siena.it/sk-portale/Init.do

Trascorso inutilmente il termine sopra indicato si procede, entro 90 gg., alla notifica del VERBALE, gravato delle spese di accertamento e di notifica, al proprietario del veicolo e può essere pagato come sotto descritto (vedi punto 2).

---- Per le violazioni che COMPORTANO la decurtazione dei punti sulla patente di guida, ai sensi dell'art. 126-bis, comma 2 del C.d.S., nel caso di mancata identificazione del conducente, il proprietario del veicolo, ovvero altro obbligato in solido ai sensi dell'articolo 196 del C.d.S., entro 60 giorni dalla richiesta, deve fornire, all'organo di polizia che procede, i dati personali e della patente di guida del conducente al momento della commessa violazione. A carico del proprietario che non ottemperi a fornire i predetti dati si applica, oltre alla sanzione per l'infrazione commessa, anche quella di cui allo stesso articolo126-bis, comma 2, del C.d.S. (da 286,00 a 1.143,00 euro) con spese di procedimento e di notifica a carico del destinatario.

2) VIOLAZIONE NOTIFICATA O CONTESTATA

L'importo dovuto, che corrisponde alla somma della violazione più le spese di notifica, che ammontano a euro 13,70, può essere pagato come descritto al punto 1) oppure con il bolletino prestampato allegato al verbale notificato in qualunque Ufficio postale. Il pagamento deve in ogni caso avvenire entro il termine tassativo di 60 giorni dalla data di contestazione o notificazione (il 61° giorno la sanzione raddoppia).