Guidoriccio da Fogliano di Simone Martini - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Logo Comune di Siena
 

Guidoriccio da Fogliano di Simone Martini

Guidoriccio

Guidoriccio da Fogliano di Simone Martini

 

Nella Sala del Mappamondo fronte alla Maestà di Simone Martini nella parte alta della parete appare la nobile figurazione rievocante La presa del castello di Montemassi in Maremma, da parte del capitano delle milizie senesi Guidoriccio da Fogliano, avvenuto nel 1328 come ricorda l'iscrizione della cornice sottostante : ANNO DOMINI MCCCXXVIII.

Il cavaliere incede vittorioso nella brulla campagna di Montemassi, avvolto in un mantello ricamato con le insegne araldiche della propria famiglia ( una serie di losanghe da cui si dipartono foglie di vite stilizzate su fondo oro), visibili anche sulla gualdrappa del cavallo. Alle spalle del capitano vi è un “ battifolle” una fortificazione fatta di legname, indispensabile negli assedi. Dal battifolle spunta un “trabocco”(una specie di catapulta fatta con fasci di pali flessibili) su cui gli assalitori caricavano delle grandi pietre che catapultavano verso gli assediati; Sulla destra vi è l'accampamento dell'esercito senese ben riconoscibile dalle insegne .

Il restauro del 1981 ha evidenziato il totale rifacimento della parte sinistra, con tutto il castello di Montemassi. In origine l'armatura e la gualdrappa del cavallo erano ricoperte da lamine d'argento oggi perdute, mentre ancora oggi sono ancora visibili le stampinature eseguite sull' intonaco ancora fresco.

A partire dai primi anni' 80' del Novecento l'affresco si è trovato al centro di un serrato dibattito critico sulla paternità di Simone Martini.