Pasqua e dintorni al Santa Maria della Scala - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Logo Comune di Siena
 

Pasqua e dintorni al Santa Maria della Scala

 

A partire dalla metà del mese di marzo il complesso museale Santa Maria della Scala offre una serie di iniziative ed eventi, che caratterizzeranno il prossimo periodo pasquale e i successivi mesi di aprile e maggio.
In particolare, sabato 16 marzo p.v. saranno inaugurate tre diverse mostre, ospitate nei locali del Museo d'Arte per Bambini e alla Fototeca Briganti. Al Museo d'Arte per Bambini troveranno spazio le esposizioni "I sassi cantori di Bruna Esposito" e le "Gioie di Sonia Marcacci". Il Museo d'Arte per Bambini e Inner room of Visual Art condividono infatti un progetto dal titolo "Gioia piena" con lo scopo di avvicinare i bambini all'arte contemporanea. Al suo interno si collocano le due mostre ospitate al Santa Maria della Scala, che fanno parte di un ciclo che ha lo scopo di considerare la gioia come elemento attitudinale fondamentale per il pensare e l'agire. L'installazione "Sassi cantori" è costituita da circa 100 ciottoli provenienti dallo strato geologico del sottosuolo senese con campanello ad innesto: con essi i bambini potranno interagire muovendoli all'interno del museo. La mostra "Gioie di Sonia Marcacci" consiste nell'esposizione di otto piccole sculture indossabili che donano al concetto di anello una forza tutta particolare: le forme dei monili richiamano infatti la natura, perchè da essa sono costituiti. All'inaugurazione sarà presente la sassofonista Tamara Pantaleoni con un'introduzione alla gioia in sax tenore.

L'esposizione "Le ballate di Doré", infine, mostra al pubblico due preziosi volumi provenienti dalla biblioteca Giuliano Briganti, "L'Ebreo errante" e "La ballata del vecchio marinaio", illustrati da Gustave Doré rispettivamente nel 1875 e nel 1886 con virtuosistiche xilografie di gusto romantico. I protagonisti di entrambe le opere letterarie percorrono un viaggio di 'resurrezione', intesa come riscatto dell’animo umano, come ricerca di un intimo bene prezioso. L’Ebreo ed il Marinaio narrano di questo viaggio, anche fisico, ad ascoltatori attenti e contemporaneamente attraversano un processo di metamorfosi spirituale, che li porterà, appunto, ad una loro intima 'resurrezione'.
Le tre esposizioni rimarrano aperte fino al 31 maggio 2013. Nello stesso periodo al Santa Maria della Scala sarà possibile visitare anche l'esposizione didattica "Simposio Etrusco" allestita, con i materiali provenienti dal museo archeologico, nella Sala Stretta. La mostra illustra uno degli aspetti fondamentali del vivere antico: il consumo del vino, momento rituale, celebrativo e di comunanza legato alla sfera della consorteria maschile nel mondo greco, allargato alla sfera femminile e "familiare" in ambito etrusco. L'evento, che fa parte del più ampio progetto "Terre degli Etruschi" promosso dalla Regione Toscana, e coordinato dalla Provincia di Grosseto, va ad affiancarsi alla presenza, fino al 5 maggio p.v., di uno dei pezzi più significativi della mostra "Vino fra Mito e Storia" in corso all'Enoteca Italiana, il celebre cinerario di Montescudaio, che dell'ideologia del consumo rituale del vino, in posizione seduta alla maniera celebrata dai poemi omerici, offre una delle più antiche rappresentazioni in Etruria. Alle esposizioni, inoltre, si affianca nel periodo pasquale una serie di visite guidate e laboratori didattici tematici. In particolare, il 25 marzo p.v., in occasione delle celebrazioni del Capodanno Senese organizzate dal Magistrato delle Contrade, il Santa Maria della Scala effettuerà un'apertura straordinaria di tutto il complesso museale, dalle ore 13.00 alle ore 20.00 e due visite guidate (ore 15.00; 17.30) al Tesoro del Santa Maria della Scala, con particolare riferimento agli spazi che nel tempo hanno accolto il nucleo di preziose reliquie e reliquiari acquistati dall'ospedale nel 1359. Le altre visite guidate, concentrate nel fine settimana pasquale, si svolgeranno con il seguente calendario:

giovedì 28 marzo: ore 11.00 visita guidata al complesso museale, ore 16.00 visita guidata ai luoghi della pietas,  ore 16.00 "Natura preziosa" incontro con l’artista Sonia Marcacci, per i più piccoli (4-8 anni). 
venerdì 29 marzo: ore 11.00 visita guidata al complesso museale, ore 16.00 visita guidata al museo archeologico, ore 16.00 "Santi e mercanti" incontro per ragazzi e adulti.
sabato 30 marzo: ore 11.00 visita guidata al complesso museale, ore 16.00 visita guidata alla Fonte Gaia, ore 11.00 "Santi e mercanti" incontro per ragazzi e adulti.
domenica 31 marzo: ore 11.00 visita guidata al complesso museale, ore 16.00 visita guidata al Tesoro del Santa Maria della Scala.
lunedì 1 aprile: ore 11.00 visita guidata al complesso museale, ore 16.00 visita guidata ai luoghi della pietas.
Si ricorda infine che nel periodo dal 25 marzo al 1 aprile e dal 20 aprile al 5 maggio tutti gli spazi del complesso museale saranno aperti al pubblico. Per ulteriori informazioni e dettagli sugli orari e sulla bigliettazione si rimanda al sito: www.santamariadellascala.com

Per prenotazioni:
Santa Maria della Scala
infoscala@comune.siena.it
tel. 0577 534511
Museo d'Arte per Bambini
bambimus@comune.siena.it
tel. 0577 534531; 534532
Biblioteca e Fototeca Briganti
fototeca.briganti@comune.siena.it
tel. 0577 534562