"Come un coltello insanguinato" (frammenti per Woyzeck) - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Logo Comune di Siena
 

"Come un coltello insanguinato" (frammenti per Woyzeck)

TEATRO DEI RINNOVATI

NUOVAMENTE A TEATRO

 

giovedì 31 gennaio 2013, ore 21.15

Lo spettacolo OMBRE WOZZECK è sostituito da

 "COME UN COLTELLO INSANGUINATO"

(FRAMMENTI PER WOYZECK)

 

come-un-coltello-insanguinato

 

"COME UN COLTELLO INSANGUINATO"          

(FRAMMENTI PER WOYZECK)

ideazione e regia Claudio Morganti
con Claudio Morganti, Rita Frongia e Gianluca Balducci
tecnico Fausto Bonvini
organizzazione Adriana Vignali

produzione Associazione Culturale Esecutivi per lo spettacolo

 

 Il 2013 è il bicentenario della nascita di Georg Buchner.
In Germania, Austria e Svizzera sarà celebrato con tutti gli onori del caso.
Buchner fu poeta, scienziato, drammaturgo, narratore ed attivista politico. La sua figura non ha eguale riscontro nell' intera storia dell' occidente.
George Steiner scrive di lui in "Morte della tragedia": "Se fosse vissuto più a lungo, forse la storia del dramma europeo sarebbe stata diversa" e "Senza Büchner forse non avremmo avuto un Brecht".
In Germania il premio letterario Buchner è in assoluto il più prestigioso.

Dal nostro periferico punto d'osservazione (l'Italia) vorremmo celebrare questa ricorrenza.

Dopo sei anni di lavoro, di studi e spettacoli intorno al "Woyzeck" di Buchner nasce  "Come un coltello insanguinato", ultimo spettacolo in ordine di tempo.
Le due parole che possono descrivere in estrema sintesi questo lavoro sono :  "ossessione" e "frammento".

L'OSSESSIONE del soldato Woyzeck: il morbo della gelosia, il delirio religioso, la malattia, l'omicidio. Alla quale va sommata la nostra ossessione per questo testo. Il carattere compulsivo dell'indagine intorno ai suoi personaggi e alle possibili diverse forme di linguaggio espressivo.

I FRAMMENTI: sono sciabolate di luce, di suono, di voci tremende quelle che attraversano la mente buia di Woyzeck. Un uomo solo. Solo con le sue ombre.
Il testo stesso, lasciato incompiuto dall'autore è un grumo di frammenti di sangue sulfureo.
Ed è per ossessivi frammenti che lo spettacolo procede, per improvvise e calme schiarite, sereni preludi di tragedia inaudita.
La storia di Woyzeck raccontata attraverso diverse forme di linguaggio. Uno strappo continuo alla logica del "narrare uniforme".
Un percorso accidentato e pericoloso nell'infermità della mente di Woyzeck e nell'ossessiva fermezza della commistione dei generi.

Sarà la carne e il sangue dell' "imbonitore" ad aprire le danze; sarà la labile proiezione dell'ombra di Woyzeck, morto tra i morti, a piantare il coltello nel petto dell'ombra di Marie.
Un fantasma che uccide un'altro fantasma.

durata: 1h 15’

 

 

  

 

 

INFO BIGLIETTI

Prevendita (dal 24 ottobre 2012)
CALL CENTER tel. 0577 292614 - 15
dal lunedì al venerdì, con orario 9.30/12.30. Non è possibile prenotare tramite call center nei giorni di apertura della biglietteria del teatro.
ON LINE su www.comune.siena.it - servizi on line - biglietteria

Vendita diretta
BIGLIETTERIA TEATRO DEI RINNOVATI
mercoledì 30 gennaio dalle ore 17 alle ore 20
giovedì 31 gennaio dalle ore 16 fino all'inizio dello spettacolo
PRENOTAZIONI TELEFONICHE
tel. 0577 292265 negli stessi giorni ed orari di apertura della biglietteria

 

Per i diversamente abili è aperta negli stessi orari la biglietteria nel Cortile del Podestà.