Svelata la targa in ricordo del primo incontro di pallacanestro giocato in Italia - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Logo Comune di Siena
 

Svelata la targa in ricordo del primo incontro di pallacanestro giocato in Italia

Svelata questa mattina la targa celebrativa, posta nel Piazzale di Sant'Agata (all’altezza di Via Sant’Agata 1), per ricordare il primo incontro di pallacanestro giocato in Italia nel 1907. Alla cerimonia hanno partecipato il sindaco Luigi De Mossi, gli assessori Francesca Appolloni, Silvia Buzzichelli e Massimo Sportelli, il rettore dell’Università di Siena, Francesco Frati, Saverio Battente ed Elisabetta Antonini, rispettivamente direttore e vicedirettore del Corso per operatore delle società sportive dell’Ateneo Senese, il priore della Contrada dell’Onda Massimo Castagnini, oltre a un nutrito gruppo di glorie della pallacanestro e di appassionati. Il primo cittadino, nel suo intervento, ha sottolineato lo stretto e storico rapporto tra la città e il basket: <<Mi fa piacere – ha esordito De Mossi – parlare di fronte a tanti rappresentanti della pallacanestro cittadina che conoscono molto bene il significato di questo sport e di questo luogo. E’ fondamentale ricordare i momenti importanti della nostra storia: in questo spazio nel 1907 si disputò la prima partita dell’allora palla al cerchio>>. Il sindaco si è poi soffermato sulla figura di Ida Nomi Pesciolini la giovane insegnante senese che organizzò la squadra di giovani ginnaste: <<A noi piace ricordare chi ci ha preceduto e ha fatto tanto per Siena. Una di loro è senza dubbio Ida Nomi Pesciolini, proprio da qui ha avviato una tradizione e un orgoglio della città che le nostre squadre di basket hanno portato avanti nei decenni>>, ha concluso De Mossi, annunciando anche la volontà dell’amministrazione di recuperare e valorizzare il piazzale di Sant’Agata. La targa celebrativa, realizzata dal Comune in collaborazione con l'Università di Siena, Centro di Studi dello Sport del Dipartimento di Scienze Politiche Sociali e Cognitive nell'ambito del progetto di ricerca sui luoghi della memoria legati allo sport cittadino, recita questa dedica: “Dove tutto ebbe inizio… Qui nel piazzale di Sant’Agata, nell’aprile del 1907 le ragazze dell’Associazione Ginnastica Mens Sana in Corpore Sano, guidate dalla professoressa Ida Nomi Pesciolini, diedero vita a un gioco nuovo per le giovinette chiamato palla al cerchio, da cui ebbe origine la storia della pallacanestro in Italia. Un viaggio ancora meravigliosamente in corso”.

Ufficio Stampa Comune di Siena