“Siena a modo tuo”: alla scoperta della nostra città nel libro guida di Bianciardi e Sguerri alla Biblioteca degli Intronati, il 20 giugno - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Logo Comune di Siena
 

“Siena a modo tuo”: alla scoperta della nostra città nel libro guida di Bianciardi e Sguerri alla Biblioteca degli Intronati, il 20 giugno

Siena e i suoi mille volti nel libro guida “Siena a modo tuo” (ed. Morellini, 2019) di Lorenzo Bianciardi e Andrea Sguerri alla Biblioteca degli Intronati (via della Sapienza, 5), il 20 giugno alle 17.30. Insieme ai due autori, senesi di nascita ma giramondo d’adozione, anche il presidente della Biblioteca Raffaele Ascheri. Un tour della città raccontato attraverso gli occhi di 12 personaggi per 12 punti di vista diversi. Dallo sportivo al bambino, il romantico, il goloso, e anche il religioso, accompagnano il viaggiatore in un gioco di immedesimazioni e percorsi tematici tra i profumi, l’arte, le atmosfere antiche della città. Falcate veloci tra sali e scendi per una visita che coniuga scoperta e attività fisica, più spirituale l’itinerario lungo le orme dei grandi Santi, e ancora la vita del Palio in punta di zoccoli, e la buona tavola con sapori di un tempo senza dimenticare quella che è l’anima più famosa di Siena, artistica e intellettuale. Questo e molto altro per un cammino personalissimo.

 Lorenzo Bianciardi: giornalista e reporter televisivo, è dottore di ricerca in Semiotica. Autore del libro Il sapore di un film (ed. Protagon 2011), e coautore di A cena con Babette (ed. Morellini 2014) è appassionato di cinema e gusto, sommelier e globetrotter, ama raccontare i suoi viaggi con la fotografia e i documentari video. Andrea Sguerri: insegnante di Lettere, istruttore di minibasket, appassionato di cinema e teatro, videomaker per diletto. Si diverte quotidianamente a intercettare e raccogliere i più fantasiosi strafalcioni dei propri alunni. Bianciardi e Sguerri sono uniti dall’amore per la pallacanestro che li ha fatti incontrare, e dall’amore per la “penna” che, per la prima volta, usano per raccontare la loro città.

Ufficio Stampa Comune di Siena