Con "Il no disperato", il 18 maggio, proseguono gli incontri “4 Autori per capire l'Italia”: lezioni di letteratura italiana - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Logo Comune di Siena
 

Con "Il no disperato", il 18 maggio, proseguono gli incontri “4 Autori per capire l'Italia”: lezioni di letteratura italiana

Secondo appuntamento, sabato 18 maggio alle ore 11, con “4 Autori per capire l’Italia”, lezioni dedicate all’approfondimento della letteratura italiana per le scuole senesi alla Biblioteca degli Intronati (via della Sapienza, 5). Sarà Mario Elisei, studioso dell’opera e del pensiero di Giacomo Leopardi, ad illustrare agli studenti delle scuole medie e superiori, ma anche al pubblico adulto interessato, la figura del poeta recanatese. Il tema dell’incontro Il no disperato prende spunto dal titolo dell’omonimo libro di Elisei in cui, fondandosi soprattutto sullo Zibaldone e sull’Epistolario, l’autore rivela come Leopardi non sia stato soltanto un formidabile poeta e filosofo, ma anche un pensatore capace di decodificare, attraverso la sua dolorosa esperienza personale, una crisi che da individuale era divenuta collettiva. Il pessimismo leopardiano, già analizzato e approfondito da molti viene affrontato con originalità da Elisei, rintracciando nel Leopardi filosofo l’estrema attualità della crisi dell’essere umano, che pone l’uomo di oggi di fronte a una condizione di solitudine, di dubbio, di incapacità a reagire alle difficoltà. Sembra descrivere lo stesso atteggiamento dei millenials, pervaso da un nichilismo per cui non vale la pena spendere la propria vita in nulla. Eppure, in fondo, proprio grazie ad alcuni versi dello Zibaldone, l’autore insinua un interrogativo inaspettato sul pessimismo leopardiano, lasciando uno spiraglio alla rinascita di una speranza: <<Noi speriamo sempre e in ciascun momento della nostra vita. Ogni momento è un pensiero, e così ogni momento è in certo modo un atto di desiderio, e altresì un atto di speranza… >>.

Ufficio Stampa Comune di Siena