Con #Siena2015Lab la città risuona con tutte le sonorità della grande musica contemporanea - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Comune di Siena
 

Con #Siena2015Lab la città risuona con tutte le sonorità della grande musica contemporanea

Con #Siena2015Lab, il programma di appuntamenti musicali di Siena Contemporanea per Siena Capitale Italiana della Cultura 2015, la città risuona con tutte le sonorità della grande musica. Si comincia giovedì 8 ottobre con la conferenza multimediale “Ascoltando Shutter Island” a cura del M° Nicola Sani in programma alle 18 nel Salone dei Concerti della Accademia Musicale Chigiana di Palazzo Chigi Saracini.  Un percorso di suoni e immagini che attraverso il film di Martin Scorsese ci farà immergere nell’affascinante labirinto sonoro che Robbie Robertson (chitarrista e compositore statunitense, ex-leader della storica formazione “The Band”

 

 che ha accompagnato Bob Dylan nei suoi concerti e in alcuni tra i suoi album più conosciuti) e Martin Scorsese hanno pensato per uno dei più interessanti progetti sonori cinematografici degli ultimi anni, l’appassionante e oscuro “psycho-thriller” ambientato ai tempi della guerra fredda.  Venerdì 9 ottobre nella stessa cornice a Palazzo Chigi Saracini alle 21.30 si terrà il Concerto dedicato al grande pianista Bill Evans del gruppo Siena Jazz School Ensemble, la band composta da alcuni dei più promettenti giovani musicisti dei corsi di alta formazione musicale del prestigioso triennio universitario senese dei corsi SJU – Siena Jazz University.

Sabato 10 ottobre in occasione della Giornata Internazionale del Contemporaneo è prevista una lunga maratona di musica. Si comincia alle 17 con il concerto di musiche e danze rinascimentali del Gruppo Polifonico Madrigalisti Senesi diretto da Elisabetta Miraldi in programma nella Sala delle Lupe di Palazzo Pubblico. Un evento realizzato in collaborazione Compagnia di Danze VitaNova diretta da Judith Bartlett, che farà rivivere la giocosa atmosfera delle feste rinascimentali con musica a cappella e balletti antichi.

 

 

 

Alle 18 il Salone dei Concerti di Palazzo Chigi Saracini ospiterà il concerto di musica elettronica a cura dell’Istituto Superiore di Studi Musicali "Rinaldo Franci". Gisbert Watty (Chitarra) Francesco Gesualdi (Fisarmonica) e Luciano Tristaino (Flauto) eseguiranno uno straordinario repertorio con brani di L. Berio,  N. Sani, E. Casale,  F. Costanza, A. Nicoli e G. Ulivelli, autori  che hanno tutti un legame musicale con la città di Siena. A seguire dalle19 inpoi si terrà il concerto di musica classica contemporanea ed elettronica eseguito da docenti della Scuola di Musica Diapason e della Music Academy Siena: Dario Vannini (Chitarra) Francesca Ardanese (Pianoforte) Gabriele Centorbi (Violino) e Francesco Poggianti (synth modulare e live electronics). Un omaggio ad alcuni grandi compositori: Petrassi, Ghedini, Berio, Maderna, Nono e Ligeti, attraverso un percorso musicale che va dai primi anni del Novecento - anni rivoluzionari e di sperimentazione in cui nascono concetti come l’atonalità e la dodecafonia - fino alla musica “concreta” o elettronica caratterizzata dall’uso del magnetofono della seconda metà del secolo. Gran finale alle 21.15 nella Sala delle Lupe di Palazzo Pubblico con il concerto-spettacolo “Tutto per la grande Vittoria! Viva l’Italia!” a cura di Erminio Jacona e l’Orchestra a Plettro senese “Alberto Bocci” diretta da Giuseppe Baldesi. Una rappresentazione drammatica, alternata a brani eseguiti dall’Orchestra a Plettro Senese di alcuni passi di un carteggio dal fronte italiano, di cui sono protagonisti Guido Franchetti e Filippo Tommaso Marinetti e diretto a Jole Nerazzini, ventiduenne artista toscana ben introdotta nell’intellighenzia, a volte frivola e priva di scrupoli, che frequentava l’hotel Flora di via Veneto a Roma. Infine, dalle 19 alle24 aColonna San Marco e Via Napoli è prevista la proiezione “Segni e forme” il racconto di Siena nella vita e nelle opere di artisti nazionali e internazionali a cura dell’Università degli Studi.

 

#Siena2015Lab fa parte del programma di Siena Contemporanea per Siena Capitale della Cultura 2015, una produzione del Comune di Siena con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo,la Regione Toscanaela Provinciadi Siena ed è realizzato in collaborazione con l’Università di Siena, l’Università per Stranieri, Fondazione Musei Senesi, Biblioteca comunale degli Intronati, Magistrato delle Contrade, Camera di commercio di Siena, Banca Monte dei Paschi di Siena, Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Estra, Tiemme, Accademia Musicale Chigiana, Fondazione Siena Jazz, Istituto superiore di studi musicali Rinaldo Franci, Gruppo Polifonico Madrigalisti Senesi, Orchestra a Plettro Senese "Alberto Bocci" e Arcidiocesi di Siena, Colle di Val d’Elsa e Montalcino.