A Siena parata di stelle e giovani talenti per la 89ª Micat in Vertice dell'Accademia Chigiana - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
Comune di Siena
 
Sei in: Home / La Città / Cultura / News / A Siena parata di stelle e giovani talenti per la 89ª Micat in Vertice dell'Accademia Chigiana  

A Siena parata di stelle e giovani talenti per la 89ª Micat in Vertice dell'Accademia Chigiana

A Siena una parata di stelle e giovani talenti per la 89ª edizione della Micat in Vertice dell’Accademia Musicale Chigiana.

Una formula ormai collaudata, quella proposta dalla prestigiosa istituzione musicale senese, che per il cartellone invernale – uno tra i più longevi del panorama nazionale – porterà a Siena artisti acclamati in ambito internazionale e alcuni tra i suoi migliori allievi, giovani ma già affermati protagonisti della scena musicale. L’Accademia ha una lunga storia piena di nomi illustri e di stupendi professionisti, ma non sente certo il peso dei suoi 89 anni: ai corsi di perfezionamento della  stagione estiva appena trascorsa si sono iscritti studenti provenienti da una cinquantina di Paesi diversi. Ecco perché nei principali cartelloni musicali internazionali è facile individuare musicisti che sono stati allievi chigiani. “Talenti chigiani 2011”, la speciale rassegna di due appuntamenti all’interno del cartellone della Micat, è solo una selezione tra i tanti giovani di sicuro talento, e già in carriera, che avrebbero meritato di esibirsi.

 

Il fitto calendario di quindici appuntamenti prenderà il via, come da tradizione, il 22 novembre in occasione della festa di Santa Cecilia, per poi concludersi in aprile, e proporrà un repertorio che spazia dal periodo barocco a quello contemporaneo, offrendo un ampio panorama della storia della musica che potrà, così, soddisfare le diverse preferenze del pubblico. 

Protagonisti della giornata inaugurale saranno l’Orchestra da Camera di Mantova diretta da Corrado Rovaris, con i solisti Gemma Bertagnolli (soprano) e Carlo Allemano (tenore), a cui saranno affidati gli interventi musicali eseguiti durante la celebrazione della S. Messa in onore di Santa Cecilia (martedì 22 novembre, ore 18, Chiesa della SS. Annunziata a Siena). L’Orchestra da Camera di Mantova diretta da Rovaris e i due solisti saranno poi sul palco del Teatro dei Rinnovati (ore 21), con il coro da camera Ricercare Ensemble e Romano Adami maestro del coro, per il gran concerto che aprirà l’ 89ª Micat in Vertice. In programma pagine di Händel e Mozart.

Il 2 dicembre al Teatro dei Rozzi si esibirà la grande pianista Lilya Zilberstein, già presente alla Chigiana nei mesi estivi come docente del corso di perfezionamento in pianoforte, con un programma all’insegna di Schumann e Beethoven.

Il 9 dicembre, nella sede storica di Palazzo Chigi Saracini, primo appuntamento con i “Talenti Chigiani 2011”: Daniel Palmizio, allievo del corso di viola di Bruno Giuranna, e Giovanni Punzi allievo del corso di clarinetto di Alessandro Carbonare, con Monaldo Braconi al pianoforte, si cimenteranno in musiche di Mozart, Brahms e Schumann.

Il Teatro dei Rozzi ospiterà il 16 dicembre l'atteso concerto di Natale: il coro a cappella The Tallis Scholars diretto da Peter Phillips offrirà un programma all’insegna della musica sacra, con brani di Sweelinck, Taverner, Gabrieli, Monteverdi, Pärt, Praetorius, White, Morales, Britten e Palestrina.

Trascorsa la pausa natalizia, la stagione chigiana riprenderà il 13 gennaio: pagine di Brahms, Schumann, Ligeti, Liszt e Bartók per il recital pianistico che Andrea Lucchesini terrà al Teatro dei Rozzi.

Il 20 gennaio, a Palazzo Chigi Saracini, il Trio di Parma (archi e pianoforte) proporrà un programma basato su musiche di Dvořák e Beethoven.

Renderà omaggio a Claude Debussy, nel centocinquantesimo anniversario della nascita, il duo pianistico formato da Bruno Canino e Antonio Ballista, protagonista del concerto del 27 gennaio al Teatro dei Rozzi; mentre il 3 febbraio, Palazzo Chigi Saracini ospiterà il chitarrista Manuel Barrueco, impegnato in brani di J.S. Bach, Scarlatti, Sierra e Albeniz.

Mozart, Schubert e Čajkovskij sono gli autori scelti dal Quartetto Ebène (archi) per l’appuntamento del 10 febbraio al Teatro dei Rozzi, dove, invece,il 24 febbraio si esibisce il Coro del Maggio Musicale Fiorentino diretto da Piero Monti, per una serata dedicata ai Carmina Burana di Orff.

Il 2 marzo secondo appuntamento con i “Talenti Chigiani 2011”: Kyoko Yonemoto, allieva del corso di violino di Boris Belkin, con Hibiki Tamura al pianoforte, si cimenterà con le tre Sonate per violino e pianoforte di Brahms.

Apoteosi e follia, con pagine di Corelli, Couperin, C.P.E. Bach e Vivaldi, è la serata che Europa Galante e il suo direttore Fabio Biondi proporranno il 9 marzo al Teatro dei Rozzi, sul cui palco saliranno il 16 marzo, Marie Elisabeth Hecker al violoncello e Louis Lortie al pianoforte, con un programma basato su brani di Poulenc, Miaskovsky, Janaček e Chopin.

Il 30 marzo al Teatro dei Rozzi appuntamento con la monumentale Messa in si minore di J.S. Bach, che vedrà protagonisti lo Junges Stüttgarter Bach Ensemble diretto da Helmuth Rilling, già ospite nelle passate stagioni e che, durante la sua formazione artistica, ha frequentato il corso di organo dell’Accademia Chigiana come allievo e come assistente di Fernando Germani.  

La chiusura della stagione, il 13 aprile a Palazzo Chigi Saracini, è affidata al Quartetto Jerusalem (archi), in un programma con musiche di Beethoven, Brahms e Šostakovič.

 

Come consuetudine, l’Accademia Musicale Chigiana offrirà a studenti e ragazzi sotto i 26 anni di età e agli adulti che ne abbiano compiuti 65, la possibilità di assistere ai concerti del cartellone invernale usufruendo di riduzioni sul prezzo di biglietti e abbonamenti. Sono inoltre in vigore alcune speciali convenzioni con enti e associazioni.

Per informazioni rivolgersi all’Accademia Musicale Chigiana, tel. 0577 22091, www.chigiana.it .

 
Foto-conferenza
Programma completo (416kB - DOC)