Toscana Arcobaleno d'Estate. Un mondo di eventi - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Comune di Siena
 

Toscana Arcobaleno d'Estate. Un mondo di eventi

 

Dal Comune di Siena l’adesione alla terza edizione del progetto regionale Arcobaleno d’Estate. Dal 19 al 21 giugno prossimi, in occasione del solstizio d’estate, si terrà la terza edizione di un evento dedicato ai toscani e ai turisti. Un’occasione per mettere in mostra e far conoscere, con il coinvolgimento degli operatori turistici, i tesori della nostra regione: arte, patrimonio naturalistico, tradizioni e gastronomia.

<<Siena – ha detto l’assessore al Turismo Sonia Pallai – partecipa con convinzione, in quanto la nostra Città deve essere protagonista in ogni occasione promozionale della regione. Il brand Toscana è un valore aggiunto per noi, e Siena lo è per la Toscana. La nostra Amministrazione ha invitato associazioni ed enti a realizzare iniziative o a comunicarci quelle già in calendario, coordinando le varie attività in programma per questo evento diffuso che animerà tutta la regione, così da promuovere e valorizzare la nostra offerta turistica. Arte, musica, danza, visite guidate, mostre, momenti gastronomici e aperture notturne di spazi culturali, saranno l’attrattiva per tutti coloro che vorranno partecipare>>. <<Una programmazione – ha proseguito l’assessore – che coinciderà anche con la “Festa della musica”, l’iniziativa nata in Francia nel 1982 e già radicata a livello internazionale per far conoscere capacità e creatività musicali>>.

Numerosi i momenti di rilievo nel cartellone senese che inizia con un giorno di anticipo: il 19, quando sarà possibile visitare gratuitamente (massimo 20 persone), in orario 10,30, 12, 16 e 17,30, il Palazzo Chigi Saracini, sede dell’Accademia musicale Chigiana, scrigno di dipinti, sculture, bassorilievi, porcellane, preziose manifatture in avorio, legno e pietre dure, cineserie e una collezione di ceramiche delle più importanti scuole dal Cinquecento al Settecento, oltre a pregevoli strumenti musicali. Alle 17 Pane, amore e identità. Cibo, cultura, Contrada. Nel Cortile del Rettorato dell’Università un incontro, sempre gratuito, tenuto dallo storico Duccio Balestracci, e che vede protagonista il pane. A seguire una serie di momenti di “colore”. Montanini sotto le stelle, la cena (a pagamento), alle ore 20,30, organizzata in via straordinaria per questo evento regionale dai commercianti e aperta alla città; Camollia, atmosfera anni ’70 (gratuito), che, dalle 19 alle 24, vedrà aperte alcune attività commerciali. e tutti coloro che ne avranno voglia potranno indossare abbigliamenti che richiamano il periodo dei “figli dei fiori”; Musica dal vivo lungo le vie, dalle 20 alle 24 accompagnamenti musicali in via Pianigiani, Banchi di Sopra, Piazza Tolomei, via di Città e Costarella dei Barbieri. Sempre nello stesso orario DJ Set in Piazza Matteotti e aperitivo a tema (gratuito). In contemporanea anche Viva Pantaneto viva! Di tutti i colori (gratuito), con Andrea Roventini and New Stompers street band, Gruppo Danzafrica, la mostra di Lorenzo Milaneschi “Neoimpressionismo”, “Quello d’Arezzo”, accompagnato dai suoi musicisti e la mostra fotografica di Paolo Mugnai. Il 20 giugno un’altra apertura straordinaria gratuita, in orario 10,30 e 12, di Palazzo Chigi Saracini. Alle 18 Jam session d’improvvisazione teatrale (gratuito) con la Compagnia Aresteatro diretta da Francesco Burroni nel Teatro del Boschetto di S. Miniato. Alle 19,30 il Brindisi arcobaleno, dove il Comune e le altre istituzioni brinderanno con città, nello spazio adiacente alla Fonte Gaia in Piazza Il Campo.

A seguire la Rainbow evening con musica, balli e divertimento a cura del Consorzio Il Campo che, vincitore del bando, ha risposto in modo tempestivo organizzando a tempo di record l’evento previsto nella proposta. Ogni esercizio che si affaccia sulla splendida conchiglia organizzerà un proprio aperitivo e cena ispirandosi ai colori dell’arcobaleno con musica di sottofondo. Mentre il Teatro dei Rinnovati, alle 21, ospiterà Bajo los Arboles, la prima nazionale del Balletto di Siena, liberamente ispirato al romanzo di E. Hemingway “Di là dal fiume e tra gli alberi” (a pagamento). In contemporanea Aspettando la festa… nella Chiesa di S. Vigilio (Cappella universitaria) Gabriel Fauré, Requiem op. 48 per soli, coro e organo, Coro della “R. Franci” e Coro Polifonici Senesi (gratuito).

Per l’ultimo giorno della kermesse: ore 9 #Sienafrancigena in chiave “arcobaleno” (a pagamento su prenotazione), un percorso che dal nord del tratto urbano della storica Via si concluderà all’Orto de’ Pecci, con la consegna della “Bisaccia del pellegrino”. Seguirà, dalle 14 alle 20, Festa della musica. Maratona musicale con gli studenti dell’Istituto “R. Franci” (gratuito). In programma: Dieci corde, Due secoli nel cuore dell’Europa, Chopin, premiazione delle borse di studio Baglioni e Fasoli, Sturm und Drang, Il duo, Tardo Romanticismo e Novecento. Mentre dalle 14 alle 22,30, nel Prato Sant’Agostino, sempre con la Rinaldo Franci, Nonstopplaying, musica senza sosta all’interno dei locali dell’istituto e gran finale con il primo atto “Work in Progress” dell’opera “Così fan tute” di Mozart (gratuito). Sempre nel Prato Sant’Agostino, sotto il Loggiato del Fantastici, dalle 15 alle 16,30 (gratuito) I gruppi di sax e flauti in festa! Giovani musicisti provenienti dalle scuole del territorio intratterranno il pubblico con melodie e improvvisazioni. Alle ore 17 il Palazzo della Prefettura ospiterà L’ensemble di ottoni senese, accattivanti trascrizioni con melodie coinvolgenti (gratuito). Lux in nocte, dalle 20,30 alle 24,30 sarà, invece, la celebrazione del solstizio d’estate proposto dal complesso museale OPA con l’apertura in notturna dei suoi monumenti con percorsi tra suggestioni visive, musicali e danzanti (a pagamento). A concludere, ore 21, Carmen, el traidor al Teatro dei Rinovati con una prima nazionale del Balletto di Siena (a pagamento).