Rete NECSTour - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Comune di Siena
 

Rete NECSTour

NECSTouR è la rete di regioni europee per il turismo sostenibile e competitivo, costituita già nel 2007, che si pone i seguenti obbiettivi:

Costruire una rete di relazioni e sviluppare una piattaforma coerente per il coordinamento dei programmi di sviluppo e ricerca di turismo sostenibile e competitivo, secondo l'Agenda europea

  • Sviluppare modelli di dialogo sociale
  • Sviluppare modelli di misurazione
  • Raccogliere e condividere buone pratiche
  • Sviluppare progetti innovativi
  • Informare e disseminare conoscenza

La nascita di NECSTouR

Nel marzo 2006, la Commissione europea ha pubblicato un comunicato iniziale presentando una nuova politica del turismo che mira a migliorare la concorrenzialità dell'industria europea del turismo e a creare nuovi posti di lavoro e di qualità migliore per promuovere la crescita sostenibile del turismo in Europa e nel resto del mondo.

Il 19 ottobre 2007, la Commissione europea ha fatto seguito al documento con una comunicazione dal titolo "Agenda for a Sustainable and Competitive European Tourism" (COM (2007) 0621 - 19-10-2007) che esamina nello specifico gli ulteriori sviluppi dei diversi temi definiti nell'Agenda 21 e fornisce un ulteriore contributo all'attuazione della rinnovata Strategia di Lisbona per la crescita e l'occupazione (Lisbon Strategy for Growth and Jobs) e della rinnovata Strategia per uno sviluppo sostenibile (Sustainable Development Strategy). La Comunicazione si avvale delle raccomandazioni del Gruppo per la sostenibilità del turismo (Tourism Sustainability Group), emanate nel febbraio 2007. Con questa comunicazione, la Commissione europea si è rivolta ai soggetti interessati a livello europeo che occupano un ruolo nel turismo, incoraggiandoli a fornire un contributo attivo allo sviluppo sostenibile e competitivo del turismo nell'UE. I soggetti interessati sono stati invitati ad assumersi le responsabilità di uno sviluppo sostenibile e concorrenziale ai livelli cui essi operano e a valorizzare le opportunità sociali, ambientali ed economiche che uno sviluppo sostenibile può offrire. Con la comunicazione, la Commissione europea conferma il suo sostegno alla costruzione graduale di uno sviluppo sostenibile del turismo in partenariato con i soggetti interessati a livello europeo. Nello specifico, sostiene la creazione di piattaforme strutturate tra le principali regioni turistiche europee al fine di incoraggiare lo scambio di esperienze e l'emergere di attività comuni di ricerca applicate al turismo sostenibile.

E' in questo contesto che le regioni della Toscana, della Provenza-Alpi-Costa Azzurra e della Catalogna hanno deciso di riunirsi per formare una rete di regioni europee volte a promuovere un turismo sostenibile e competitivo.