ArteSiena4 si apre con la mostra #Touch di Daniele Zacchini e Simona Merlo - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Logo Comune di Siena
 

ArteSiena4 si apre con la mostra #Touch di Daniele Zacchini e Simona Merlo

Torna, dopo il successo degli scorsi anni, la rassegna ArteSiena. Sarà l’artista Daniele Zacchini insieme alla giornalista e scrittrice Simona Merlo ad aprire la quarta edizione con la mostra, ad ingresso libero, dal titolo #TOUCH, ospitata nella Galleria Cesare Olmastroni a Palazzo Patrizi (via di Città, 75) dal 5 al 21 aprile (aperta tutti i giorni dalle 10.30 alle 18.30). La mostra #Touch è un viaggio tra segni, colori, frasi, profumi. Un percorso fatto di dieci quadri e altrettanti testi dove le due dimensioni artistiche si fondono senza presunzione di completezza poiché non ha importanza la totalità come concetto assoluto, ma la relatività dell’insieme fruito e “sentito” da ogni persona in modo diverso. Ed è da qui che prende forma l’idea di percorso alternativo della mostra: i quadri, realizzati prevalentemente con spatole di diversa grandezza, sono stati fatti per essere toccati, letti con il senso che si predilige. Odorati se si vuole. Completati attraverso le parole scritte sulle cornici, sullo sfondo delle tele, da dentro a fuori in un movimento a due tra lettera e colore. I dieci quadri (delle dimensioni di 1,80 m X 90 cm circa) saranno installati in modo che chiunque possa arrivare a toccarli, anche chi è costretto a muoversi in sedia a rotelle. Tramite il tatto, la parte materica innescherà un processo percettivo senza eguali: tela, legno, sabbia, acrilico, olio di mandorle, cartone, dibond, truciolato, polvere di quarzo, foglia d’oro, vetroresina a intreccio sono alcuni dei materiali utilizzati in un equilibrio differente a seconda del quadro e della sua storia. I testi che emergono dalle opere, talvolta direttamente sulle tele, talvolta sulle cornici, non sono a corredo bensì in perfetta simbiosi con quanto Zacchini ha creato con la sua tavolozza cromatica, perché il contesto che prende forma dall’idea dei due protagonisti dell’allestimento si basa su un livello paritetico, che vede l’arte esprimersi con i colori le forme e i segni che compongono la scrittura. Prove poetiche che si muovono a due a due giocando su un ordine di lettura che viene capovolto, e il cui senso, sebbene si usino le stesse “parole”, assume sfumature impreviste. <<Narriamo per non perderci – spiegano Zacchini e Merlo - per fissare un luogo e uno spazio, per lasciare un segno davanti a noi. Unico e condiviso>>. #Touch sarà inaugurata venerdì prossimo, 5 aprile, alle ore 17,30. A seguire un buffet offerto dagli autori a tutti i presenti.

curricula degli artisti

DANIELE ZACCHINI

Artista dal 1999 ad oggi , ha eseguito mostre e performance Artistiche : 

2001 Mostra personale a Casole d' Elsa, all'interno del Palazzo  Pubblico.

2002 Mostra personale a Cividale del Friuli all'interno del Palazzo Comunale.

2004 Mostra collettiva A Casole d'elsa all'interno del Palazzo Comunale.

2006 Mostra personale al Museo civico di arte contemporanea Umbro Apollonio di Padova.

2007 Mostra  Petali , personale presso il Palazzo  Patrizi a Siena

2010 Personale  Arte e Desing presso spazio espositivo via fiorentina a Siena.

2011 Slice Underground Personale presso i Magazzini del Sale Palazzo Pubblico di Siena

2012 Ideò Vernissage presso spazio espositivo via santo Onofrio a Firenze

2014 Move mostra di Arte fotografica e pittorica con il fotografo senese Paolo Lazzeroni presso Magazzini del Sale palazzo Pubblico Siena.

2016 Creazione di un marchio " ZAKSLICE " nel campo della produzione artistica riguardante moda arte e design insieme al socio fotografo artista Andrea Lensini.

2018 Mostra in collaborazione con il marchio d’Arte ZakSlice  I Segni di ZakSlice nell’Anima della Val d’Orcia, presso il chiostro della chiesa di San Francesco a Pienza.

 

SIMONA MERLO

 

Nata a Palermo il 19/10/1977, laureata in Scienze della Comunicazione nel 2003, giornalista dal 2008, ha una grande passione: scrivere. Nel suo background, numerose esperienze relative alla comunicazione per il web e per il cartaceo. È stata premiata nel 2013 a “Talenti Quotidiani - Racconti di fretta per narrare l'avventura di essere donna”, un concorso di scrittura creativa dedicato alla valorizzazione della figura femminile e delle pari opportunità promosso dall’Arci provinciale di Siena e finanziato dalla Regione Toscana. A marzo del 2014 esce il suo primo libro “Racconti brevi” edito da Youcanprint. Una raccolta di short stories che innescano nella mente del lettore suggestioni tipiche di un romanzo di grande respiro. Il libro è acquistabile in formato cartaceo in tutte le librerie italiane ed in formato e-book su piattaforme quali Mondadori, Ibs, Feltrinelli etc. Nel 2014 la poesia “I suoi occhi” è stata pubblicata all'interno dell'Antologia di AA.VV. “Il Ventuno a Primavera” tributo ad Alda Merini. Premio letterario “Il Viandante” XI edizione - Racconti e poesie di AA.VV. pubblica nel 2014 la poesia “L'evasione”. Sempre del 2014 è la pubblicazione online de “La signora del mare”, racconto breve con cui ottiene il secondo posto all’interno del contest internazionale Phabule. Concorso “Raccontami Firenze” 2014, organizzato dall'associazione Toc Toc Firenze - Pubblicazione online del racconto “Il brusio di Firenze”. Nel libro “Storie Vagabonde”, una raccolta di racconti brevi e combinate racconto/poesia a tema di AA.VV. che hanno partecipato alla seconda edizione del concorso letterario da cui prende il nome, viene pubblicato nel 2015 “ReGiallo” (Menzione e pubblicazione per la combinata racconto-poesia). Primo premio al concorso “Poetwitter” edizione 2015 organizzato dalla biblioteca comunale ‘Renato Fucini’ di Empoli. Menzione di merito e pubblicazione per la poesia “Non è mai il cane” all'interno dell’Antologia di AA.VV. “Il Ventuno a Primavera” tributo ad Oriana Fallaci. Sempre nel 2015 con la ‎poesia “La prima” dedicata a Samantha Cristoforetti vince il secondo premio al concorso internazionale “Telefono donna”. Nel 2015 pubblica “A 21 mi fermo” (Genova, Panesi edizioni), raccolta di poesie inedite ed il romanzo noir “SessantunoChiodi. Mistero e morte in Toscana” (collana Strada bianche, Betti editrice, Siena). Nel 2016 “Attraverso Siena. Emozioni interattive” viene pubblicato sempre dalla Betti editrice. Ad agosto 2017 esce l’ebook “Merlo’s Place” (Youcanprint), una raccolta di 15 short stories. Nello stesso anno “Da seduta”, pezzo di prosa che le fa meritare il secondo posto al concorso “Albiatum – sezione Disabilità”, viene inserito nella raccolta dedicata alla IV edizione del premio. Ottiene altre due pubblicazioni: “Più niente, per me”, tra le poesie selezionate per l’antologia del premio Olympia; “Risiko”, una breve storia ambientata in Sicilia, inserita nella raccolta “Racconti Siciliani I edizione”. A novembre 2017, la Betti editrice sceglie “Il bambino della Yurta e il topo che lo intervistò” come suo brano da inserire ne “Il ritorno degli esuli. Racconti tra Siena e San Ginesio” (AA.VV.). Nel 2018, la breve narrazione “L’Ulivo solitario” riceve una menzione speciale dalla Scuola Carver di Livorno, co-organizzatrice del “Premio Letterario Erboristerie Benetti” sul tema della Natura.

 Ufficio Stampa Comune di Siena