Rete RE.A.DY - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Comune di Siena
 

Rete RE.A.DY

 

Logo rete RE.A.DY

Nel 2006, su iniziativa dei Comuni di Torino e Roma, nasce  RE.A.DY, la Rete nazionale delle Pubbliche Amministrazioni Anti Discriminazioni. Vi appartengono i soggetti pubblici che hanno deciso di coordinarsi  per promuovere culture e politiche delle differenze e sviluppare azioni di contrasto alle discriminazioni basate sull'orientamento sessuale e sull'identità sessuale.
Nell'ottobre 2015 la rete RE.A.DY risulta costituita da 95 partner di cui 15 (pari al 16% della rete) appartenenti al territorio regionale toscano (oltre alla Regione Toscana, 4 province, 9 Comuni e 1 Consigliera di Parità).
Il Comune di Siena ha aderito alla rete RE.A.DY. con delibera di Giunta Comunale n. 111 del 13.3.2014.

La Regione Toscana a novembre 2015  ha creato il coordinamento locale delle Pubbliche Amministrazioni del territorio aderenti alla rete RE.A.DY, al fine di:
o promuovere e consolidare la rete RE.A.DY sul territorio toscano;
o individuare e mettere a confronto politiche riguardanti le persone LGBTI realizzate dalle Pubbliche Amministrazioni a livello locale;
o contribuire alla diffusione di buone prassi su tutto il territorio toscano mettendo in rete le Pubbliche Amministrazioni impegnate nella promozione dei diritti delle persone LGBTI;
o supportare le Pubbliche Amministrazioni nella realizzazione di attività rivolte alla promozione e al riconoscimento dei diritti delle persone LGBTI;
o favorire l’emersione dei bisogni della popolazione LGBTI e operare affinché questi siano presi in considerazione anche nella pianificazione strategica degli Enti;
o realizzare azioni di sensibilizzazione su queste tematiche contribuendo a creare un clima sociale di rispetto e di confronto libero da pregiudizi e promuovere politiche che sappiano rispondere ai bisogni delle persone LGBTI contribuendo a migliorarne la qualità della vita.

All'interno del coordinamento locale toscano, grazie anche ai finanziamenti erogati dalla R.T., il Comune di Siena realizza  3 progetti: nel 2015 – Orientiamoci alle differenze, nel 2017 Inclusivity e nel 2018 Rainbow.

I progetti seguono un filo conduttore cioè quello di creare una rete fra soggetti privati e pubblici per:

  1. riuscire a strutturare un sistema diffuso (o meglio a rete) di servizi per la prima accoglienza, l'informazione e l'accompagnamento aperti a tutti coloro che si avvicinano al mondo LGBTQI (le persone direttamente interessate, ma anche famiglie, amici, datori di lavoro, etc...)
  2. diffondere, nella popolazione e nelle nuove generazioni in particolare, una cultura che accetti e valorizzi le differenze e che prevenga l'omo-bi-transfobia
  3. agire, in ogni fase del progetto, per meglio rispondere alle esigenze e ai bisogni delle persone LGBTQI, in collaborazione con partner e stakehorders che vivono e operano nel mondo LGBT nello specifico con l'Ass. Movimento pansessuale – Arcigay (unica associazione operante sul tema nel territorio senese).

 

logo-orientiamoci-alle-differenze

 

 

Il network di sportelli informativi e di prima accoglienza Orientiamoci alle differenze è stato costituito a dicembre 2016 ed è diventato pienamente operativo a ottobre 2017 nei giorni, negli orari e nei modi illustrati di seguito

 

 

 

 

Movimento Pansessuale Arcigay Siena

Arci Centro Via di Città 101 – Siena

Aperto tutti i lunedì dalle 20.00 alle 22.00

(informazione, ascolto di primo e secondo livello e accompagnamento)

 

Donna Chiama Donna

via Pier Andrea Mattioli 8

ogni secondo martedì del mese

dalle 18.00 alle 19.00

(informazione e primo ascolto)

 

HELP – LINE

SISM

Segretariato italiano

studenti in medicina

tutti i giorni dalle 18.00 alle 20.00

tel: +39 391 7912405

(informazione e primo ascolto)

 

Santa Chiara Lab

via Valdimontone 1

Stanza "Coworking" - 1° Piano

ogni terzo mercoledì del mese

dalle 16.00 alle 18.00

rivolto solo a cittadinanza studentesca

(informazione e primo ascolto)

 

Associazione SerenaMente

Centro Dedalo Via Massetana Romana 34

ogni quarto giovedì del mese

dalle 18.30 alle 19.30

(informazione e primo ascolto)

 

cartolina-fronte
cartolina-retro