Protocollo, Archivio e Casa Comunale - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Comune di Siena
 

Protocollo, Archivio e Casa Comunale

UFFICIO ARCHIVIO E PROTOCOLLO INFORMATICO
Piazza Il Campo, 1
Orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì ore 9.00/12.30; martedì e giovedì anche 15.00/16.30.
Tel. 0577/292250-292251-292264-292440-292231-292396 Fax 0577/292346 Indirizzo di posta elettronica: archivio@comune.siena.it

L’Ufficio Archivio e Protocollo Informatico:

• è responsabile della tenuta del Registro di Protocollo Generale, mediante un sistema informatico di gestione documentale che provvede alla segnatura e registrazione di protocollo della corrispondenza;

• cura la realizzazione di una banca dati permanente, tramite l’acquisizione digitale dei documenti in arrivo protocollati;

• riceve dai vari uffici del Comune di Siena la corrispondenza da spedire e la consegna al concessionario per la spedizione;

• riceve la corrispondenza indirizzata all’Amministrazione, trasmessa a mano o tramite servizio postale;

• cura lo smistamento agli uffici competenti di destinazione della corrispondenza ricevuta dall’Amministrazione;

• gestisce la casella di posta elettronica certificata (PEC) del Comune;

• gestisce il ricevimento delle offerte di gara;

• gestisce, registra e conserva tutti gli atti depositati, ai sensi della normativa vigente, presso la Casa comunale;

• l’Archivio svolge le funzioni relative alla tenuta e gestione dell’Archivio di deposito.

Posta elettronica certificata (PEC)

L’Amministrazione è dotata di una casella di posta elettronica certificata (PEC) istituzionale comune.siena@postacert.toscana.it per la corrispondenza sia in ingresso che in uscita. Per comunicare con questo indirizzo, è necessario che i messaggi siano inviati da una casella di posta certificata. Quando il messaggio arriva al destinatario, il gestore di posta elettronica certificata invia automaticamente al mittente la ricevuta di avvenuta (o mancata) ricezione del messaggio, con precisa indicazione temporale.

Offerte di gara

Le offerte di gara devono essere consegnate, entro l’orario di scadenza previsto dal bando, esclusivamente all’Ufficio Archivio e Protocollo Informatico che ne cura la custodia e l’inoltro alle Direzioni interessate in busta chiusa. L’Ufficio non rilascia ricevuta ma appone il timbro di “consegnato” sulla copia del frontespizio del plico esibita dal cittadino.

Casa comunale (art.140 del Codice di Procedura Civile)

Ha sede presso l’Ufficio Archivio e Protocollo Informatico e funziona da deposito delle cartelle esattoriali di riscossione tributi (Equitalia Centro S.p.a.) e degli atti giudiziari (Tribunale e Comune) che non sono state notificati perché il destinatario è risultato assente o irreperibile. Le cartelle e gli atti possono essere ritirati personalmente dall’interessato munito dell’avviso di notifica e di un documento d’identità o da una persona incaricata provvista di delega e della copia del documento di riconoscimento del delegante.