SIENA, è ancora e sempre CITTÀ APERTA - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Comune di Siena
 

SIENA, è ancora e sempre CITTÀ APERTA

SIENA, è ancora e sempre CITTÀ APERTA

Assessorato alla Cultura del Comune di Siena, Università, Fondazione Monte dei Paschi di Siena e Vernice Progetti Culturali si sono di nuovo messi insieme per costruire per il prossimo inverno il programma di eventi che porta il titolo significativo di “Siena, città aperta”.
La prima edizione del Festival, lo scorso anno aveva messo in luce il potenziale artistico di questa città, con oltre sessanta eventi di musica, prosa, arte contemporanea, fotografi a, disseminati in vari luoghi cittadini, anche meno noti; appuntamenti creati ad hoc dal vivace mondo artistico senese, e molto partecipati.
I temi sono stati importanti: pace, diritti umani, legalità, lotta alla discriminazione, e sono stati affrontati con la “voce” dell’arte, nelle sue varie declinazioni. Una rassegna quindi insolita perché si è offerta alla città quale grido di denuncia contro le ingiustizie, adottando lo strumento pacifico delle arti, affidato a compagnie e gruppi in gran parte locali.
“Cultura, strumento di benessere e di pace” è il tema scelto per questa seconda edizione. Ampio e stimolante, ha sollecitato molti gruppi artistici a presentare, secondo l’innovativo bando all'uopo predisposto, proposte di eventi e spettacoli quanto mai vari, e che ci auguriamo
possano richiamare il pubblico, soprattutto giovane, a non mancare.
Particolare è il sottotema previsto dal festival ossia “La memoria dei 200 anni del manicomio San Niccolò di Siena”, che ha richiamato proposte culturali da tenersi proprio nel senese villaggio manicomiale di Via Roma, che aprì i propri battenti il 6 dicembre del 1818.
Siena, ancora una volta mostra con questa rassegna il proprio animo di città generosa, innovativa, creativa, sensibile, pronta a dare di sé l’immagine di città aperta al mondo.

Francesca Vannozzi, Assessore alla Cultura