1 milione di euro per San Miniato - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Comune di Siena
 

1 milione di euro per San Miniato

In questi giorni si è conclusa positivamente l'attività del Gruppo di Lavoro istituito a seguito del protocollo di Intesa fra Regione Toscana, Comune di Siena e Siena Casa spa relativamente all'utilizzazione delle risorse disponibili derivanti dalla cessione del patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica avvenuta negli anni precedenti.

<<Grazie a questo accordo con la Regione, un milione di euro è ora disponibile per la futura scuola di San Miniato e nuove case popolari, di cui alcune progettate appositamente per disabili>> fa sapere il Sindaco Bruno Valentini.

Inoltre, è stato dato il via alla realizzazione di 18 nuove case popolari in viale Bracci, su un terreno di proprietà comunale, per un importo complessivo di circa 3 milioni e mezzo di euro. Al piano di terra, una parte degli alloggi verranno destinati a persone con disabilità. Il programma prevede poi una seconda fase, per altre 15 abitazioni.

<<E' una gran buona notizia, perché lo Stato non sta finanziando questo genere di edilizia agevolata e non era scontato che si reperissero i fondi necessari>> spiega Valentini.

Un'altra importante novità, derivante sempre dalla Regione Toscana, è il parere favorevole per impiegare un milione di euro per la realizzazione di una nuova Scuola Primaria a San Miniato. Il costo dell'intera operazione sarà molto più elevato perché la prima stima è di 9 milioni, nuova viabilità compresa, ma intanto il primo milione di euro verrà stanziato, non appena passato al vaglio dell'ambito Lode senese, ovvero il consorzio dei Comuni senesi per le politiche abitative.

<<In sintesi, grazie alla collaborazione con la Regione Toscana, il Comune di Siena potrà destinare risorse importanti bloccate da anni, derivanti dalla cessione di case popolari agli aventi diritto ed a prezzi definiti dalla legge, a due nuove opere pubbliche di grande rilevanza: abitazioni di edilizia residenziale pubblica con quote riservate ai disabili e la nuova scuola elementare per i quartieri di San Miniato, Scacciapensieri e Vico Alto>> conclude il primo cittadino.